Homepage Comune Casarza

Volontariato

VOLONTARIATO LOCALE INERENTE IL SETTORE DELLA PROTEZIONE CIVILE, DELL'ANTINCENDIO BOSCHIVO, DELLE RADIO E DEL CINOFILO


COSA DEVO FARE PER FAR PARTE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE?

Una domanda cui molti di voi, posso chiedersi quando vedono già altri operatori volontari sul territorio oppure hanno notizia di fatti di cronaca dovuti a calamità naturali (terremoti, alluvioni, incendi boschivi, danni all'ecosistema marino per perdite di petrolio, eruzioni vulcaniche ecc..) oppure calamità antropiche.


Per entrare a svolgere volontariato di protezione civile occorre semplicemente iscriversi presso un'associazione di volontariato o presso il gruppo comunale di protezione civile. Queste sono le due formulazioni giuridiche di protezione civile e la differenza è la seguente: l'associazione è presieduta da un presidente e la gestione viene svolta secondo le norme giuridiche delle associazioni; mentre il gruppo comunale è presieduto dal Sindaco con un responsabile volontario del gruppo e la gestione è comunale.
Nella nostra zona non vi sono al momento gruppi comunali di protezione civile. Altra cosa diversa è l'intercomunale antincendio boschivo che è un'unione di comuni in un servizio con un comune capofila che nel nostro caso è Sestri Levante e cui vi è un referente del gruppo Antincendio Boschivo che è un volontario.


SETTORE ANTINCENDIO BOSCHIVO


simbolo logo vab val petronio

UNITA' INTERCOMUNALE ANTINCENDIO BOSCHIVO VAL PETRONIO


Per prevenire ed operare in caso di incendio boschivo



Il Comune di Casarza Ligure insieme ai Comuni di Castiglione Chiavarese, Moneglia e Sestri Levante ha costituito la SQUADRA INTERCOMUNALE DI ANTINCENDIO BOSCHIVO “Val Petronio” per attuare in forma unitaria e coordinata gli interventi di antincendio boschivo rivolti a tutelare l’integrità della vita umana, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo derivanti da eventi calamitosi, attuando in coordinamento con la Regione Liguria, il Corpo Forestale dello Stato e gli altri enti competenti le azioni di prevenzione a salvaguardia ambientale.


CONVENZIONE CON LA SQUADRA INTERCOMUNALE ANTINCENDIO BOSCHIVO - VAL PETRONIO APPROVATA CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 30 DEL 30 SETTEMBRE 2011


La SQUADRA INTERCOMUNALE DI ANTINCENDIO BOSCHIVO VAL PETRONIO è costituita da volontari e possono aderirvi tutti i cittadini.

Per partecipare al servizio occorre iscriversi alla squadra intercomunale degli A.I.B. (Addetti Incendio Boschivo) Val Petronio il cui Comune capofila è Sestri Levante che coordina a livello amministrativo i diversi volontari sia del proprio Comune che di quelli di Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese e Moneglia.
La squadra intercomunale A.I.B. Val Petronio (nota anche come V.A.B. - Volontari Antincendio Boschivo) effettua interventi operativi durante gli incendi boschivi ma soprattutto partecipa all'attività di prevenzione antincendio boschivo tramite operazioni coordinate di controllo del territorio.


A chi é rivolto

Cittadini residenti nei Comuni di Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese, Moneglia e Sestri Levante di età non inferiore a 16 anni, fisicamente idonei allo svolgimento del servizio, che non abbiano riportato condanne penali e non abbiano carichi pendenti con la giustizia per incendi dolosi.
I minori di 18 anni dovranno esibire una dichiarazione di consenso allo svolgimento dell'attività di a.i.b. (addetti incendio boschivo), sottoscritta da chi esercita la patria potestà su di essi (genitori o tutore).


Come si accede

Chiunque intenda rendersi disponibile per l'attività di prevenzione e di spegnimento degli incendi boschivi deve presentare apposita domanda - redatta secondo il modello allegato - allo sportello del proprio Comune di residenza presso l'Area Lavori Pubblici- Servizio di Protezione Civile e presso il Servizio Volontariato; oppure presso l’ URP del Comune di Sestri Levante.


Leggi e regolamenti

- Legge 225/1992
- Legge regionale n. 6/1997;
- Legge Regionale n. 7/2011
- Piano Regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi previsto dalla Legge n. 353/2000, approvato con DGR 1402/2002 e ss.mm.ii.
Il Comune di Sestri Levante provvede all'iscrizione dei richiedenti in un apposito elenco tramite la collaborazione amministrativa del Comune di residenza del richiedente e lo trasmette al Centro Operativo Provinciale del Corpo Forestale dello Stato ed agli enti di interesse.
L'elenco viene aggiornato con cadenza annuale.


Validità

L'inserimento nei V.A.B - A.I.B. è subordinato all'accertamento medico dell'idoneità fisica al servizio Addetti Incendio Boschivo, prescritto dalle normative vigenti, con accertamento del gruppo sanguigno di appartenenza, che verrà riportato sul tesserino di riconoscimento dato in dotazione per l’espletamento dell’attività.
L'idoneità fisica allo svolgimento del servizio deve risultare da un certificato medico, che conserva validità di quattro anni per i soggetti di età compresa tra 16 e 60 anni e di un solo anno per gli ultrasessantenni.
Il Volontario, accertata l’idoneità fisica, effettua appositi corsi di formazione per la prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi organizzati dalla Provincia di Genova e, divenuto operativo, viene dotato dell’attrezzatura e dei D.P.I. per lo svolgimento dell’attività.



MODULISTICA PER ISCRIZIONE ALLA SQUADRA INTERCOMUNALE ANTINCENDIO BOSCHIVO VAL PETRONIO



MODULO DI ADESIONE:



ATTO DI ASSENSO PER FIGLIO/A MINORE DI ANNI 18:



logo2


L'Associazione di Volontariato "Osservatorio Meteorologico, Agrario, Geologico Prof. Don Gian Carlo Raffaelli" ha avviato una collaborazione con il Comune di Casarza Ligure, al fine di potenziare la rete meteorologica locale, analizzare tali valori climatici con scopi anche di prevenzione per la protezione civile locale, analizzare le malattie che colpiscono le piante, diffondere tecniche agricole e forestali consapevoli e gestibili sul nostro territorio, conoscere la mineralogia e gli aspetti geologici (dalle zone di frana ai terremoti ecc..). Tale Associazione collaborerà con il Museo Mineralogico "Parma Gemma" e diffonderà alla popolazione i dati raccolti dalla rete di stazioni meteo, dossier, inchieste ecc e svolgerà progetti didattici presso le scuole attraverso un laboratorio meteorologico/ambientale/geologico.

Chi è il Prof. Don Gian Carlo Raffaelli ?


Giancarlo Raffaelli (Bagnone, 21 marzo 1858, ivi 11 agosto 1918).
Ottenne la patente di maestro elementare nel 1880 e fu ordinato sacerdote nel 1882.
Il ministero presbiterale lo svolse, dal 1883, nella parrocchia di S. Martino a Bargone, frazione del comune di Casarza Ligure nell’entroterra di Sestri Levante (GE), dove rimase per 34 anni.
Di natura semplice, riservata e riflessiva, fu uno studioso instancabile: la sua passione per la scienza veniva prima della sua stessa salute. Consumò le proprie energie prodigandosi in opere caritatevoli e coltivando gli interessi scientifici.
Quando la malattia di cuore di cui soffriva si aggravò, decise di ritirarsi a Bagnone, tornando in famiglia, dove morì l’anno successivo.
A Bargone, Raffaelli istituì a proprie spese un osservatorio meteorologico, agrario e sismico, che lo tenne occupato dal 1886 fino al 1917.
PER ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU QUESTA FIGURA STORICA, CONTATTATE PURE L'ASSOCIAZIONE. E' IN CORSO DI REALIZZAZIONE IL PRIMO LIBRO SULL'OSSERVATORIO DI BARGONE E SULLA BIOGRAFIA DEL RAFFAELLI.


Per chi volesse ottenere ulteriori informazioni:

Hai passione per la meteorologia?Vuoi diventare un osservatore meteorologico ed avere una stazione meteo? Vuoi capire di più il clima del tuo territorio? Vuoi conoscere i minerali e i terremoti? Hai curiosità sulla natura, la fauna e la flora? Entra a far parte dell'Associazione di Volontariato Osservatorio Meteorologico, Agrario, Geologico Prof. Don Gian Carlo Raffaelli potrai avere una risposta a queste e a tante altre domande ! ! !

Sito web: http://ossmeteogeologico.weebly.com
Email: ossmeteoagrogeologicoraffaelli@gmail.com
Facebook Gruppo: Osservatorio Meteorologico, Agrario, Geologico Prof. Don Gian Carlo Raffaelli


SETTORE RADIO



adesivo radio club tigullio


RADIO CLUB TIGULLIO

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO CHE ATTUALMENTE STA FACENDO LE PROCEDURE PER ISCRIVERSI NELL'ELENCO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

Sede legale: via Salvo D'Acquisto 11/2, Casarza Ligure (GE)
Referente: Sig. Massimo Servente (Presidente) - tel.: 331.3695882
Sito: http://www.radioclubtigullio.it
E-mail: segreteria@radioclubtigullio.it


La civiltà moderna ed il progresso tecnologico, hanno programmato il tempo dell'uomo, sopprimendo pian piano la dimensione umana.
La radio attraverso i suoi molteplici impieghi, annullando le distanze, stabilendo contatti tra persone, diventa sempre più il mezzo per riscoprire la propria personalità e divenire cittadini del mondo.
Ecco quindi sorgere la necessità di aggregarsi, per scambiare impressioni ed esperienze integrando così questa già di per sé vastissima materia, con tutte quelle notizie che possono utilmente servirle di complemento e di commento.
Già da qualche tempo in considerazione di quanto sopra si pensava alla formazione di un gruppo che riunisse tutti coloro che della radio avevano fatto il loro passatempo preferito e che concretizzasse in parte ciò, che suo tramite, ciascuno, nei suoi QSO andava esprimendo.
L'idea era un pò presuntuosa e l'impegno tutt'altro che limitato, ma è bastato affrontare il problema con la necessaria modestia.
E' nato così il RADIO CLUB TIGULLIO
L'associazione, nata nel Febbraio 2009, ha sede nel Tigullio (GE); è apartitica, aconfessionale e non persegue fini di lucro.
Gli scopi dell’associazione sono:
riunire ed affermare le conoscenze tecnico – scientifiche e le relazioni umane basate sulla parità di diritto, degli appassionati ed i simpatizzanti delle ricetrasmissioni; promuovere, nel rispetto delle norme nazionali ed internazionali, le ricetrasmissioni, per fini civici, morali, sociali, culturali, per l’impiego del tempo libero; prestare opera di volontariato nel settore della Protezione Civile e Antincendio Boschivo tramite attività radiantistica.
Tra le attività svolte ad oggi dall'associazione, abbiamo da segnalare il collegamento radio in occasione dell'Allerta Meteo di Novembre 2011 e le attività di monitoraggio idrogeologico.
L'Associazione attualmente cura l'attivazione costante di un suo volontario, collegato alla frequenza del progetto RETE RADIO MONTANA, per garantire la sicurezza lungo la rete sentieristica e in generale sul territorio.