Homepage Comune Casarza

Comunicazione dati catastali TARSU

COMUNICAZIONE DEI DATI CATASTALI IDENTIFICATIVI DELL'IMMOBILE PRESSO CUI E' ATTIVATA L'UTENZA PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI URBANI.


(art.1, comma 106, 107 e 108 Legge n.296 del 27.12.2006 – Provv. Agenzia Entrate n.194022 del 14/12/2007)



La Legge Finanziaria 2007 (Legge 296 del 27.12.2006) ha imposto a tutti i Soggetti che svolgono attività di smaltimento dei rifiuti urbani nonché agli Enti Locali che gestiscono la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, di richiedere agli utenti i dati catastali identificativi dell'immobile presso cui è attivato il servizio.
Il Comune di Casarza Ligure, una volta ricevuta la comunicazione dei suddetti dati, provvederà alla trasmissione all'Anagrafe Tributaria così come stabilito dalla Legge finanziaria 2007 e dai provvedimenti del Direttore dell’ Agenzia delle Entrate del 14.12.2007 (G.U. n.300 del 28/12/2007) e del 14/02/2008.

Considerata l'importanza dell'adempimento richiesto dalla Legge, La invitiamo a compilare il modulo di comunicazione ( che troverà nella sezione modulistica del sito) in tutte le sue parti, precisandoLe che il Comune di Casarza Ligure rimane estraneo ad ogni responsabilità nel caso in cui la comunicazione non venga prodotta dall’ utente, ovvero venga resa in modo incompleto o con indicazione di dati non corretti.
Al riguardo La informiamo che, ai sensi dell'art.11del D.Lgs. 18/12/1997, n. 471 qualora venga omessa la comunicazione dei dati catastali da parte dell’utente all’Ente che svolge attività di smaltimento rifiuti urbani, ovvero qualora tali dati vengano comunicati in maniera inesatta, è applicabile all’utente la sanzione amministrativa da € 258 a € 2.065.
Inoltre, in base a quanto previsto dal provvedimento dell'Agenzia delle Entrate 194022 del 14.12.2007, nell'ipotesi di mancata comunicazione dei dati catastali, da parte dell’utente, l’Ente di somministrazione del servizio deve farne segnalazione all'Agenzia delle Entrate, per i controlli fiscali a carico dell’utente stesso.
Il modulo deve essere compilato dall’intestatario/contribuente per la fornitura del servizio anche nel caso non sia proprietario o titolare di un diritto reale (usufrutto, uso, abitazione, ecc.) sull'immobile stesso, ma ne sia ad esempio inquilino o comodatario.

La comunicazione dovrà essere inviata ENTRO IL 30 Novembre 2008 a mezzo fax (nr. 018546236), oppure a mezzo servizio postale

L’utente potrà anche consegnarla direttamente presso l'Uff. Protocollo, dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 12.00)

Per eventuali ulteriori informazioni riguardanti la normativa che prevede l'obbligo di comunicazione dei dati catastali potrà rivolgersi direttamente agli uffici dell'Agenzia delle Entrate, oppure consultare il sito internet dell'Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it).


INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART.13 D.LGS. 30 GIUGNO 2003, n. 196
Il trattamento dei dati da Lei forniti, il cui rilascio è presupposto indispensabile per l'applicazione di quanto disposto dall'art.1, c. 333 della Legge n.311/2004, è realizzato secondo le prescrizioni stabilite dal D.Lgs. 196/2003 e successive modifiche con l'ausilio di strumenti informatici. Lei ha diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i Suoi dati e come vengono utilizzati.
Ha altresì la facoltà di esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del suddetto decreto legislativo.
Sempre nel rispetto delle prescrizioni del D.Lgs. 196/2003 i Suoi dati verranno comunicati all'Anagrafe Tributaria, ma non saranno ulteriormente diffusi se non in quanto prescritto da espresse disposizioni normative.
La informiamo infine, che i dati forniti possono venire a conoscenza dei soggetti preposti alla gestione del modello predisposto per la comunicazione dei dati catastali degli immobili destinatari di fornitura del servizio smaltimento rifiuti urbani, in qualità di Incaricati al trattamento dei dati.