Homepage Comune Casarza

Massasco

massasco1
Ridente frazione sovrastante l'area di Bargonasco , ove nacque la prima industrializzazione di Casarza Ligure.

Massasco è una piccola frazione il cui nucleo abitativo è cresciuto intorno alla Chiesa parrocchiale di Santa Maria. Nel nucleo di Massasco, nominato già tra il 771 e il 1031, l'esistenza di cappelle e alti titoli ecclesiatici è accertata almeno dal 1036. Come Santa Maria di Massasco la sua chiesa compare verso la metà del Duecento, ma si parla anche di una lapide un tempo murata nella chiesa dove un'iscrizione faceva riferimento al rifacimento dell'edificio nel 1219. Nonostante i cambiamenti apportati nei secoli, anche l'ultima ristrutturazione mantiene caratteristiche romaniche. Nella sagrestia è conservato un bassorilievo altomedioevale.

La frazione è stata oggetto di importanti lavori di recupero quali la pavimentazione di un antico " caruggio" su cui si affacciano finestre fiorite e portoncini decorati.
Anche la Chiesa di Santa Maria ha subito interventi di ripristino, tinteggiatura e messa in sicurezza .
Dal piazzale prospicente la chiesa , ombreggiato da alti platani, dove si respira un'atmosfera di pace e tranquillità assoluta, si può dare uno sguardo all'intera vallata sino al mare di Sestri Levante.

Negli ultimi anni a Massasco si è verificato un consistente aumento di piccoli insediamenti edilizi ed il recupero di tutte le vecchie abitazioni. Le nuove casette ospitano giovani coppie o rappresentano la " casa di campagna" per abitanti delle cittadine vicine.

Festività religiose

Santi protettori della frazione sono: Santa Lucia, che si festeggia a luglio e la Madonna del Rosario, onorata con importanti celebrazioni la prima domenica di ottobre.
In tale occasione si affianca ai festeggiamenti religiosi la ripetizione di curiose tradizioni : la prima prevede "la messa all'incanto "dei doni che gli abitanti della frazione cedono gratuitamente ,quasi sempre si tratta di prodotti agricoli locali quali olio - vino ed ortaggi locali. Insomma una modalità di commercio equivalente alla più moderna "vendita all'asta". I profitti ricavati negli ultimi anni sono stati utilizzata per il restauro della chiesa .
La seconda tradizione,cara ai fedeli ed ai partecipanti alla festa , è il sorteggio tra le famiglie che nel corso degli anni hanno confermato la loro devozione alla Madonna del Rosario richiedendo l'iscrizione in uno speciale registro.I sorteggiati ricevono in dono una corona del rosario benedetta che ricorderà loro l'importanza del conforto che viene dalla recita del rosario.

La Chiesa di Massasco resta il luogo di culto che tutti i fedeli della zona trasferitisi nel corso degli anni in altre località d'Italia e Laanche in America portano nel cuore .

La frazione di Bargonasco

Ritorniamo per un attimo a Bargonasco, nata e cresciuta grazie all'industrializzazione dei primi del 1900:
la presenza in zona di minerali ha creato il presupposto per una prima industrializzazione già nel lontano 1904, anno di nascita della Società Ramifera Ligure; tale società, fondata da Lorenzo Gardella, legava l'utilizzo del minerale di rame estratto in loco al fine di realizzare lamiere, barre profilati e filo per l'industria elettrica. Lorenzo Gardella fu il primo in Italia a realizzare su brevetto tedesco un tubo di acciaio senza saldatura per la cui produzione su larga scala fu aperto uno degli stabilimenti più avanzati, la F.I.T. di Sestri Levante. Infine occorre ricordare che, grazie alla lungimiranza di Lorenzo Gardella Casarza Ligure e Sestri Levante furono tra i primi comuni in riviera ad ottenere l'illuminazione elettrica nel 1901.
bargonasco1rid

Le foto di Massasco e del Bargonasco