Homepage Comune Casarza

Rendite presunte (finanziaria 2007)

Il comma 173 dispone l'abbrogazione dell'art. 5 comma 4 del D.Lgs 5004/1992 il quale recitava <<..che in caso di fabbricati non ancora iscritti a catasto, oppure iscritti con rendita non più adeguata, occorre dichiarare e versare l'ICI in base ad una rendita provvisoria autocalcolata dal contribuente prendendo a riferimento fabbricati similari...>> la c.d. rendita presunta.

A decorrere dal 1/1/2007, viene meno la modalità di determinazione della base imponibile con riferimento alla rendita presunta. Quindi l'unico modo per valorizzare la base imponibile è l'utilizzazione della procedura DOC-FA che ai sensi del DM. 701/94 consente al proprietario, con il supporto di un tecnico professionista, di proporre il classamento e quindi la rendita catastale dell'unità immobiliare oggetto di accatastamento; il catasto ha tempo un anno per rettificare, se necessario, la rendita proposta.